belleparole mie

Quando ho la presunzione di aver trasmesso i miei sentimenti e la mia saggezza(!?!?!?)

Senza di te,
senza luce,
senza idee,
senza parole
e senza aria.
Sopravvivo,
senza di te.

Non hai mai viaggiato tanto,
sempre fedele
a difendere il fortino,
la famiglia.
Ci hai insegnato
che la vita
e le persone
vanno supportate
e non sopportate,
che ci si sostiene l’un l’altro
anche quando ció
comporta fatica e sudore
e che non si deve fare la cosa comoda
se non è anche quella giusta.
Oggi è iniziato
il tuo viaggio verso Alberto
per l’infinito,
dove troverete reciproca consolazione.
Hai lasciato la mia mano
solo quando le energie
hanno cominciato a sfuggire.
Grazie per l’esempio
con cui hai riempito la vita
di tutti noi.
Grazie Mamma,
non sarai dimenticata.

Anche fosse solo un minuto,
io farò in modo che sia il tuo minuto più dolce.
Anche fosse solo una parola,
io farò di tutto perchè sia quella giusta.
Anche fosse solo un pensiero,
io vorrei renderlo il tuo sogno.
Anche fosse solo un sogno,
io vorrei viverlo con te.

Non darò più di quanto mi viene dato,
non chiederò più di quanto mi viene chiesto,
non dirò nulla più di quanto mi viene detto,
non offrirò più di quanto mi viene offerto,
non cercherò più di quanto io sia cercato,
non darò più tempo di quanto mi viene concesso,
e non sognerò più di quanto sogno mi viene proposto.
Da oggi,
alcune relazioni si trasformeranno,
altre finiranno
e nuove inizieranno,
ma sarà semplicemente
sulla base della reciprocità
e del rispetto.

Ti dico: “arrivederci”,
è la mia promessa,
il mio impegno,
affinchè sia possibile
incontrarci nuovamente.