BeLOGic!

Considerato che il sistema attuale di raccolta delle firme per la presentazione di liste e candidati dà origine ad interpretazioni fantasiose e, a volte, truffaldine, si può pensare che il cittadino che intende sostenere con la propria firma la presentazione di una lista si rechi presso un ufficio del proprio Comune per esercitare il proprio diritto.
Ogni lista presentata viene caricata su apposita banca dati centralizzata, che sarà disponibile, tramite autenticazione, per gli operatori dei Comuni.
Al cittadino sarà richiesto di presentarsi con un documento di riconoscimento valido e la tessera elettorale sulla quale verrà messo un apposito timbro per la presentazione delle liste e la data.
Esprimerà la lista per la quale intende firmare e gli verrà rilasciata una ricevuta da conservare per gli eventuali controlli che saranno eseguiti a campione.
Al raggiungimento del numero di firme, sarà data comunicazione alla Prefettura competente ed al primo presentatore della lista con Posta Elettronica Certificata (PEC). Al primo presentatore vengono anche rilasciate le credenziali per verificare l’andamento della raccolta firme per la sua lista.
In caso di verifica il cittadino dovrà semplicemente esibire la ricevuta e la tessera elettorale.
La raccolta delle firme durerà una settimana e sarà eseguita, per facilitare l’operazione, con orario continuato dalle 8 alle 19 dal lunedì al sabato.
Se una lista non raggiunge il numero di firme, viene automaticamente esclusa con segnalazione alla Prefettura ed al primo presentatore (PEC).